Benvenuti nello STUDIO FINANZIARIO TM di Consulenza Finanziaria Indipendente dal 2004
Studio Finanziario TMStudio Finanziario TMStudio Finanziario TM
info@studioftm.it
41012 Carpi (MO)

Pianificazione Finanziaria

Individua gli Obiettivi desiderati

La Pianificazione Finanziaria è il processo continuativo di analisi del patrimonio globale e della situazione finanziaria famigliare e che, grazie al confronto tra tutti i redditi disponibili con la somma delle spese complessive, ti permette di formulare gli obiettivi di risparmio, di spesa e di investimento, necessari per soddisfare le reali esigenze desiderate, tenuto conto anche dei possibili cambiamenti nel tempo di varia natura.

Questo processo si definisce con la precisa individuazione di tutti gli obiettivi personali da realizzare, in modo che siano chiari, quantificabili e raggiungibili, oltre a stabilirne l’ordine di priorità di realizzazione, senza perdere mai di vista la programmazione.

Pertanto, i 3 step fondamentali per realizzare ciò che veramente desideriamo, necessitano di :

Analizzare lo stato di partenza iniziale
Controllare l’intero patrimonio disponibile
Pianificare i reali bisogni da soddisfare

Contatti

  • Via Cattania, 1/a 41012 Carpi(MO)
  • info@studioftm.it

Guida Investimenti

Edit Content

Il primo passo per una Pianificazione Finanziaria corretta ed efficace consiste nell’analizzare il proprio Punto Nave di partenza  e quindi nel redigere il PIANO FINANZIARIO iniziale, che dovrà poi essere continuamente monitorato ed eventualmente aggiustato in funzione degli eventi esterni (di mercato) o interni (di famiglia) che ne provocano dei cambiamenti.

In questa fase, si devono includere tutte le entrate finanziarie su cui poter contare (redditi da lavoro o redditi da capitale patrimoniale, immobiliare, societario) e da cui dedurre tutte le spese mensili o che si rendono necessarie per gli eventi di vita personali e famigliari.

Infine, bisogna calcolare con buona approssimazione il Risparmio Annuo Netto (RAN), in modo tale da poterlo investire in modo oculato e profittevole e magari trattenendo una piccola parte per fronteggiare gli eventuali imprevisti futuri, che non sono assicurabili efficacemente.

Edit Content

Il secondo passo della Pianificazione Finanziaria è di analizzare il patrimonio attuale nel suo complesso per poi controllare se il mix di prodotti che lo compongono sia effettivamente adatto a soddisfare gli obiettivi futuri pianificati e desiderati oppure se, invece, sia opportuno fare delle integrazioni o delle modifiche tali da consentire il raggiungimento dei bisogni personali.

A tale scopo, è determinante esaminare se il patrimonio globale risulta ben diversificato oppure se invece è troppo concentrato verso una singola categoria di attività finanziaria (investimento), come per esempio con degli immobili italiani o con una specifica tipologia d’investimento, prestando anche la giusta importanza all’aspetto della liquidabilità degli investimenti, utile per fronteggiare delle eventuali spese impreviste importanti.

Pertanto, dal confronto di tutte le “Attività Finanziarie” (= Risparmio + Patrimonio Globale) con l’insieme di tutte le “Passività Finanziarie” (= Debiti a breve-medio-lungo termine) si ottiene il   controvalore della Ricchezza Netta Globale (RNG) e che fotografa il valore complessivo della situazione finanziaria  famigliare reale , aggiornato e quantificato ad una certa data.

Edit Content

Con il terzo passo, il Consulente Professionista Indipendente interagisce con il cliente per individuare tutti i suoi reali bisogni presenti e futuri e che poi si materializzano in obiettivi chiari, precisi e quantificabili, definendone poi i tempi, le quantità di denaro necessarie  e le relative strategie per realizzarli, oltre a stabilire un ordine di importanza in base alle priorità di soddisfacimento nel tempo.

Di seguito, un elenco , a titolo di esempio, di alcuni bisogni-obiettivi da soddisfare:

  • acquistare un bene rilevante (auto, casa, barca, bene prezioso, ecc …)
  • iniziare un’attività imprenditoriale
  • accumulare capitale per l’istruzione dei figli o personale
  • accumulare capitale per la tranquillità futura (salute, benessere, imprevisti, ecc…)
  • accumulare capitale a lungo termine per la pensione privata (gap pensionistico)
  • aumentare il proprio patrimonio per la serenità futura
  • altre esigenze personali e famigliari

Compito del Consulente è anche di far emergere le eventuali esigenze latenti che vengono alla luce grazie all’analisi dei dati e dei bisogni desiderati (per esempio, opportune tutele assicurative per i rischi gravi, in caso di mutuo ipotecario con figli a carico e scarso patrimonio finanziario).

Definiti quindi tutti questi aspetti, il processo di pianificazione incorpora le nuove esigenze che si tramutano in differenti obiettivi desiderati e che possiedono tempi diversi di realizzazione e che quindi vanno trattati con strategie finanziarie specifiche e integrati con l’impatto che possono assumere le variabili patrimoniali, fiscali, previdenziali, assicurative e successorie.

È importante mettere in pratica al più presto le diverse strategie finanziarie, ognuna coerente con gli obiettivi individuati, ma al contempo all’interno di un’ottica integrata dell’intero patrimonio, in modo da garantire il raggiungimento di ciascun obiettivo alla rispettiva scadenza.

Choose Demos Submit a Ticket Purchase Theme

Pre-Built Demos Collection

Consultio comes with a beautiful collection of modern, easily importable, and highly customizable demo layouts. Any of which can be installed via one click.