Il primo step per una corretta ed adeguata protezione personale e famigliare dai Rischi puri richiede di individuare quali di questi non risultano già coperti da efficaci coperture assicurative, prestando maggior attenzione soprattutto per quei rischi che risulterebbero più impattanti dal lato economico, tenuto conto del patrimonio globale posseduto, e indipendentemente dalla loro probabilità di verificarsi, aspetto importante ma secondario nel caso di necessità di scelta.

Il Cliente viene supportato per stabilire l’ordine di importanza dei potenziali rischi da coprire, per decidere per quali rischi conviene assicurare sé stesso e la propria famiglia, trasferendo così il rischio al settore assicurativo, e per quali invece si può correre il rischio, subendo poi la perdita economica che andrà ad intaccare il patrimonio globale (se sufficientemente capiente).

Nella prassi anglosassone si ritiene che una buona pianificazione assicurativa permette di liberare molto più capitale, invece di tenere una parte sempre disponibile per il <<non si sa mai>> ovvero per le emergenze, per impostare delle scelte finanziarie a più lungo termine e quindi ottenere dei risultati più remunerativi, al netto dei premi pagati per le tutele assicurative.