Affidati alla consulenza indipendente... Nessun prodotto da venderti, ma solo buoni consigli

SERVIZI FINANZIARI

Domande Frequenti

Di seguito le Risposte alle domande principali che aiutano a comprendere le caratteristiche del Servizio di Consulenza prestato dal Consulente Finanziario Autonomo (CFA):

1) Come viene remunerata la sua attività?

Il Consulente Finanziario Autonomo riceve un compenso direttamente dai suoi clienti ed emette una parcella per la consulenza professionale fornita, collegata ad contratto annuale oppure ad una prestazione spot. L'onorario viene preventivato e stabilito prima dell'inizio della prestazione.

2) Riceve commissioni o incentivi sui prodotti finanziari che mi consiglia?

Il Consulente Finanziario Autonomo non può ricevere per legge commissioni, provvigioni o incentivi per gli strumenti e prodotti finanziari consigliati ma viene pagato esclusivamente dal cliente per la sua consulenza finanziaria.

3) Perchè dovrei affidarmi ad un Consulente Finanziario Autonomo (CFA) ?

Affidandosi al Consulente Finanziario Autonomo (CFA) si ottiene una consulenza finanziaria che ha come unico scopo di tutelare, seguire e guidare il cliente verso le soluzioni finanziari più efficienti e convenienti per lui, grazie alla sua totale autonomia e indipendenza da qualunque tipologia di intermediario bancario, assicurativo e finanziario.

4) Che cosa mi consiglia il CFA ?

Dopo un’attenta analisi delle esigenze del cliente e delle prospettive di mercato, il CFA elabora un piano finanziario personalizzato altamente efficiente e conveniente che possa condurre il suo cliente al raggiungimento del miglior risultato finanziario possibile ed in linea con i suoi bisogni.

5) Raccoglie personalmente i miei soldi?

Il Consulente Finanziario Autonomo non può per legge raccogliere o disporre dei soldi del cliente e la sua attività professionale si concretizza esclusivamente nell'indicazione operativa di compravendita di strumenti finanziari che il cliente potrà eseguire con la propria banca di fiducia.